Intervista: Logical Terror

Nessuna Descrizione Saranno anche dei novellini, ma con "Almost Human" i Logical Terror hanno dimostrato di sapere bene cosa vogliono. Il loro sound farà storcere il naso a molti, tra metal moderno e massicce iniezioni di elettronica, ma un ascolto (anche due) è più che consigliato per capirli. Facciamo il punto della situazione con Emi e Sic (quest'ultimo particolarmente loquace), entrambi vocalist della band.

 

Benvenuti su MetalWave ragazzi. Vi andrebbe di cominciare con una piccola presentazione della band?

SIC :: Ciao a tutti i lettori e un grazie a tutto lo staff di MetalWave per averci concesso questo spazio. Il progetto Logical Terror nasce nel corso della scrittura del debut album “Almost Human”; dopo aver rifondato la line-up, e ultimata la pre-produzione dell’intero full length, si è aperta una prima serie di concerti live. Dopo aver terminato la fase di missaggio presso gli studi di dysFUNCTION, assieme ai produttori Dualized ed Eddy Cavazza, il mastering è stato affidato a Ray Parenti, presso i Forwards Studios di Roma. Verso la fine del 2010 arriva l’accordo con la label Reality Entertainment, e l’uscita ufficiale lo scorso 3 Maggio; ora stiamo promuovendo il nostro album attraverso tutti i nostri canali web e abbiamo in programma altre numerose date entro l’estate, supportati dall’ottimo lavoro che sta facendo Evolution Booking.

Nonostante sia trascorso pochissimo tempo dalla vostra formazione, avete avuto l’occasione di suonare di spalla ad act internazionali come Mnemic e Sepultura ed avete attirato l’attenzione di una label addirittura d’oltreoceano come la Reality Entertainment. Come siete entrati in contatto con loro?

SIC :: Sì, in effetti terminato il missaggio di “Almost Human”, l’attività live è iniziata molto bene, nonostante il disco non fosse ancora stato pubblicato. Diversi live club si sono interessati alla nostra proposta sonora e grazie ad alcuni live promoters abbiamo avuto anche occasione di condividere il palco con le bands che hai nominato. Riguardi ai contatti con l’attuale nostra label americana, Reality Entertainment, abbiamo inoltrato alcuni brani di pre-master, tramite il team che ha curato la produzione del nostro album, dysFUNCTION Productions, e la risposta è stata positiva. Sono stati attratti dal nostro sound e interessati a licenziare l’album, che è ufficialmente uscito in via esclusiva digitale su tutti i principali negozi on-line, quali Amazon, iTunes, Rhapsody e molti altri. Reality rappresenta per noi un importante biglietto da visita, perchè oltre ad aver in precedenza ospitato nel suo roster band come W.A.S.P., Godhead, Sybreed ed altri, ci permette di presentarci al pubblico internazionale sin da subito e presentare poi il nostro prossimo materiale, con già un album pubblicato in territorio internazionale.

Il vostro sound si compone di elementi modernissimi, lontani da qualsiasi stilema classico proprio del metal, ma allo stesso tempo senza sfociare nella banalità di molti prodotti contemporanei. Come nasce un brano dei Logical Terror?

EMI :: Di solito la composizione dei nostri brani è veramente complessa, visto che all'interno del gruppo ogni elemento ha gusti e preferenze musicali molto diverse, ma proprio questo strano mix di influenze credo sia il marchio di fabbrica del nostro sound. L’idea che è stata alla base del progetto Logical Terror comunque era proprio quella di cercare di creare un qualcosa di nuovo e di fresco e che suonasse tutt’altro che scontato...credo che ci siamo avvicinati al nostro traguardo, anche se c’è ancora molto spazio per sperimentare e divertirci!

Come unite durezza e orecchiabilità nei vostri brani?

EMI :: Beh, all’interno di “Almost Human”, la melodia fà da padrona in molti casi e credo che questo sia uno dei suoi punti di forza. L’idea era quella di avere songs che suonassero heavy, ma allo stesso tempo orecchiabili e riconoscibili. Il fatto che le influenze all’interno del gruppo siano davvero tante e variegate penso abbia aiutato parecchio ai fini del risultato e dell’originalità!

Ritornando all’ultima domanda, vi è mai capitato di incontrare atteggiamenti di “boicottaggio” verso la vostra musica? Intendo da parte di altre band, etichette, i fan stessi...

SIC :: Per quello che vedo, in alcune circostanze, sarei bugiardo se ti rispondessi di no...anche nella musica, come in altri ambienti, ci sono preferenze e favoreggiamenti, è inutile negarlo. Spesso i soldi possono comprare “ambizioni” che sarebbero negate, al pari magari di una proposta musicale più valida. In altre occasioni pagano di più le credenziali di un disco, che la qualità del lavoro, ormai si sa e bisogna cercare di non farne un ossessione, perché se si ha possibilità di investire, i risultati col tempo possono comunque arrivare, anche se non al primo o secondo disco. Poi sai, si vengono anche a volte a creare delle sorte di rivalità o antipatie, a volte dettate magari dall’invidia, o a volte senza senso che portano ad avere schieramenti da parte del pubblico rispetto ad altri, ma credo che al di fuori dell’ambito locale, siano normali preferenze e gusti musicali della gente. Al di là dei gusti personali, a volte però si trovano commenti, e anche recensioni, che sminuiscono e svalutano tutto il lavoro, tempo e fatica, che sta dietro alla realizzazione di un disco; questo semplicemente perché? Perché il genere proposto non è di gradimento di chi lo sta esaminando e quindi è scarso a priori. Questo atteggiamento in realtà non paga chi si aspetta una critica tecnica e presenta al pubblico che legge una visiona sbagliata, magari sarebbe opportuno che ci fosse umiltà e coscienza, tra gli addetti ai lavori, per lo meno di passare il disco in altre mani...

Considerando un livello più macroscopico invece, com’è stato accolto finora “Almost Human”, a nemmeno un anno di distanza dalla sua pubblicazione?

EMI :: A dire il vero ufficialmente “Almost Human” è uscito a maggio, ma a dispetto del poco tempo passato dalla sua distribuzione on-line, direi che l’accoglienza finora è stata ottima, buone recensioni molti contatti e complimenti. Staremo a vedere.

Come considerate la scena italiana, a livello di band attive? Possiamo parlare di un panorama competitivo a livello internazionale o c’è qualcosa che impedisce alle band emergenti di portarsi avanti oltre i confini nazionali, quando non addirittura locali?

EMI :: La scena italiana è più che mai viva e in salute, noi stessi abbiamo avuto la fortuna e l’onore d suonare con band nostrane veramente in gamba, purtroppo però la mancanza di investimenti sulla musica alternativa da parte delle majors e dei canali promozionali italiani frena tantissimo anche chi ha voglia di fare crescere la scena nostrana. Per quanto riguarda la competitività a livello internazionale, il problema è sempre lo stesso, cioè la mancanza di fondi e investimenti. Pochi gruppi oggi si possono permettere di spendere cifre esorbitanti per raggiungere un certo tipo di prodotto, anche se la tecnologia negli ultimi tempi ci regala in molti casi un “fai fa te” d buon livello.

Quali sono i progetti dei Logical Terror per il futuro? C’è già qualcosa di definito oppure è ancora tutto in fieri?

SIC :: A livello pratico non abbiamo ancora iniziato a scrivere promo in vista del nuovo album, ma abbiamo alcune idee da definire a breve riguardo a chi potrebbe essere affidata la produzione e il missaggio del nuovo album. Ovviamente al momento è ancora tutto in alto mare, però posso dire che se andrà in porto sarà sicuramente un album che farà parlare di sé, per lo meno ce lo auguriamo.

Grazie per la disponibilità, ragazzi. Concludete pure come meglio credete.

SIC :: Grazie di cuore nuovamente a te in primis, e a MetalWave. Per chi non ci conosceva prima di questa intervista, ricordo che ci potete trovare su Myspace, Facebook e tutti gli altri siti musicali principali. Sul nostro sito di Myspace sono inoltre on-line alcune tracce tratte dal nostro album di debutto “Almost Human” e potete trovarlo on-line su iTunes e molti altri negozi digitali. Saremo on the road fino al mese di giugno, per cui andate a vedere le nostre prossime date, e speriamo di vedervi numerosi sotto il palco!

Altre Immagini

 

Intervista di HeavyGabry Articolo letto 1418 volte.

 


Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.