Intervista: The Famili

Nessuna Descrizione The Famili è una recente realtà della scena Nazionale che sta facendo ottime cose, anche grazie al loro ottimo ed omonimo lavoro "The Famili". Jerico ha scambiato quattro chiacchiere con Trevor...

 

Ciao Trevor! é un piacere scambiare quattro chiacchiere con te. Toglimi subito una curiosità... come mai questa "I" al posto della "Y" al termine nel vostro nome?

Il piacere è anche mio....Effettivamente è una domanda che mi stanno facendo un pò tutti, mi fa piacere che desti così tanta curiosità.
Devo dirti che l'idea è stata di TOMMY, un giorno durante le mie registrazioni, mi ha detto:stanotte non riuscivo a prendere sonno e sai a cosa pensavo, mettere la I italiana in fondo, subito l'ho guardato e gli ho detto spontaneamente TOMMY perchè di notte non dormi, invece che pensare a certe stronzate, poi tornando a casa ho iniziato a pensarci e a prendere in considerazione la cosa, arrivato infine nei miei boschi ho preso il telefono e gli ho detto cazzo TOMMY è una figata!

In cosa vi è tornato utile ed in cosa vi ha penalizzato essere sempre associati al nome SADIST?

Sicuramente se avessimo voluto sfruttare il nome SADIST avremmo potuto chiamare il progetto con il nome stesso, ma l'intenzione, poi riuscita, era quella di separare le cose, anche perchè è da quando abbiamo chiuso con SADIST che penso con speranza ad una REUNION, quindi anche se fosse (stiamo valutando alcune proposte di ristampe dei primi tre dischi) i progetti sono giustamente staccati.
THE FAMILI è il progetto di TREVOR e TOMMY, anche se devo fare i complimenti ad ALESSIO (già batterista di SADIST) ed ALESSANDRO al basso, che oltre ad averci seguito in questa nuova avventura hanno fatto e stanno facendo nei live set un ottimo lavoro.
SADIST invece era un progetto di quattro teste che componevano musica insieme, che ragionavano e prendevano decisioni insieme...
Ci sono state diverse recensioni che esordiscono con: "non aspettatevi i SADIST", oppure "sono troppo differenti dai SADIST", questi giudizi mi fanno piacere, era cosa voluta cercare di essere diversi, d'altro canto però potrebbe risultare penalizzante il fatto che questo disco non può essere per forza di cose giudicato per quello che sono i suoi contenuti.
Certamente che a livello promozionale il nostro passato come SADIST ci può aver aiutato, è stato importante durante questi primi live set THE FAMILI rivedere molti dei vecchi fan !

Il booklet di "The Famili" è veramente molto curato e ricco di informazioni dei più conosciuti Serial Killer. Come mai avete scelto questo concept per accompagnare le vostre composizioni musicali?

Mi sembra che nella recensione dicevi "serial killer" interesse di vecchia data di TREVOR, quindi l'hai già detto tu...
Innanzitutto tengo a specificare che per questo fenomeno il mio è un interesse, parlare di passione non credo sia possibile, anzi quando si tratta quest'argomento sarebbe doveroso rispettare chi è stato vittima!
Credo che quello che ho fatto in musica, lo possa fare nei suoi libri l'amico CARLO LUCARELLI, semplici documenti, ricerche...
Erano anni che volevo far uscire un disco che fosse incentrato unicamente su questo triste panorama, sfruttando, senza presunzione la mia conoscenza a riguardo,ho cercato di curare anche il booklet, anche se ovviamente ho avuto bisogno di due persone che hanno soddisfatto le mie richieste, credo che sia importante che ognuno faccia il suo, non potrei inventarmi grafico,disegnatore,diciamo che "gli ho detto cosa fare", anche se a dire il vero neanche fare foto era di mia competenza, ma per l'occasione ho voluto improvvisarmi con gli sfondi presenti all'interno, per quanto riguarda la copertina è singolare la storia,volevo un qualcosa che risultasse impreciso,non perfetto, quasi bambinesco, ci voleva proprio un bambino, così ho contattato un amico, che lavora a stretto contatto con dei bambini stessi, con lui abbiamo fatto fare una ricerca in disegno "SULLE MIE PAURE", inutile dirvi cosa è venuto fuori, ma questa era sicuramente la migliore e la più consona al caso nostro.....
E poi penso che anche le argomentazioni trattate e la musica siano siano stati mentali,noi anche ai tempi di SADIST non abbiamo mai suonato e mai scritto musica "allegra", e non credo ci riusciremo mai!

E tra i vari personaggi descritti nel libretto, qual'è per te il più "inquietante"?

Farei prima a dirti chi non trovo inquietante di questi personaggi, ma se proprio devo farti un nome direi Albert Fish, oltre che per il numero di vittime per l'efferatezza dei suoi omicidi, per tutte le sue perversioni!

Che feedback state ricevendo dal vostro lavoro in Italia ed all'estero?

Sono sincero non mi aspettavo che il disco ricevesse così buoni responsi,vedi per forza di cose l'acoltatore associa THE FAMILI a SADIST,quindi in tal senso ero un pò spaventato,visto che, ribadisco quest'ultimo è molto differente da tutti i lavori precedenti targati SADIST....
I ragazzi hanno capito che questa è un'altra band,ed hanno giudicato il lavoro per quello che sono i suoi contenuti,anche da parte della stampa e dei media i responsi sono stati davvero buoni, sia per quanto riguarda i giudizi che per gli spazi riservati.
E poi la cosa più importante è che ai concerti ho visto la gente soddisfatta e divertita come ai vecchi tempi !
Per ora ci stiamo concentrando sulla scena nazionale,in fondo il disco è fuori solo da fine Aprile, quindi ogni cosa a suo tempo, in autunno quando riprenderanno anche i concerti, partirà la promozione fuori dal nostro paese.

Prova ad associare un aggettivo qualificativo ad ogni membro della band in modo da descriverlo al meglio!

Bella questa! ...... TOMMY è la genialità, ALESSIO la bellezza, ALESSANDRO la vitalità!

Oltre alla musica, hai qualche altra passione?

Su tutte "IL MIO GENOA " è da quando sono nato che vado allo stadio,tra concerti e partite ho girato ovunque, poi il " FILM HORROR", da quando diciamo riesci a capire qualcosa, sono rimasto affascinato da tutte queste pellicole da : "PSYCHO" all' "ESORCISTA",da "SHINING" al nostro "PROFONDO ROSSO" dall'immenso "NON APRITE QUELLA PORTA" a "LA CASA", sicuramente un'altra mia grande passione è "LA NATURA",fortunatamente vivo in collina, a stretto contatto con il verde,per me ha un'importanza vitale il passeggiare in un bosco o andare a pesca nel fiume...quando ritorno dalla bolgia delle città, dei concerti è come se mi ricaricassi facendo due passi in queste ambientazioni,dove i rami sembra che ti abbracciano e ti dicano "BENTORNATO".
Infine le "SIGNORINE" (ma forse questa è una necessità)!

Come giudichi la scena Metal Nazionale? Secondo te è cambiata in meglio o in peggio negli ultimi anni?

Trovo che a distanza di qualche anno la scena METAL sia cambiata, sia nel nostro paese che fuori dai confini, sicuramente c'è più professionalità, migliore la qualità dei prodotti, i demo che ricevo da parte di molti ragazzi sono quasi tutti registrati bene.
Una cosa che invece mi fa riflettere è che anni fa sia le testate giornalistiche che i ragazzi consideravano le migliori band italiane: DEATH SS, EXTREMA, SADIST, LABYRINTH qualche anno dopo LACUNA COIL, LINEA 77, attualmente parlando e leggendo sento fare gli stessi nomi di allora, forse a mio parere adesso ci sono diverse band molto valide, ma manca quel qualcosa che quelle potevano avere!
Per ultimo quello che trovo invariato è il lamentarsi da parte di tanti, "in Italia non si può fa re niente, è tutta una mafia,i media non ti danno spazio", le solite cose.... Parlare così è sicuramente più comodo che rimboccarsi le maniche e tirare fuori le palle, ma se si vuole raggiungere degli obiettivi e meritare certe attenzioni bisogna spaccarsi la testa contro il muro!!

Vostri progetti futuri a medio e lungo termine?

Il progetto più immediato è senz'altro riprendere i concerti THE FAMILI, a lunga, ma non troppo scadenza.. poi ci dedicheremo all'uscita del secondo capitolo, può sembrare prematuro ma l'intenzione è di far uscire il prossimo disco in Aprile 2006, quindi a distanza di un anno esatto.
Poi certamente da parte di almeno tre di noi c'è sempre la speranza della "REUNION SADIST ", abbiamo avuto diverse proposte di ristampe dei primi tre dischi, (ABOVE THE LIGHT,TRIBE,CRUST), stiamo valutando, se fosse anche questo sarebbe un importante progetto,forse il più importante!
Personalmente come si dice,carne al fuoco ne ho tanta, attualmente continuo a suonare con la TRIBUTE BAND AC/DC "DIRTYBALLS", condivisa con ROBERTO TIRANTI dei LABYRINTH (qui nelle vesti di bassista), sicuramente preferisco scrivere e comporre musica, ma quando mi hanno fatto la proposta, mi sono detto dai in fondo AC/DC è il passato di tutti noi...TOMMY invece dedica anima e corpo ai suoi ormai celebri "NADIR STUDIOS", ALESSIO gira l'Italia con UFIP ed i suoi saggi di batteria, ALESSANDRO va avanti con i suoi diversi progetti musicali....
Il mio progetto più a lungo termine comunque è e sarà sempre continuare a fare dischi e soprattutto concerti!

Eccoci giunti al termine della nostra intervista. Volete concludere voi...?

Concludo per prima cosa con il ringraziarti per la collaborazione, poi vorrei salutare tutti i ragazzi che ci sono stati vicini per tutti questi anni, e mi raccomando tenetevi pronti "A QUANDO LA FOGLIA INIZIERA' A CADERE" ...........

Altre Immagini

 

Intervista di Jerico Articolo letto 996 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.