Intervista Flash: Midian

Midian è il nome di una nuova realtà che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo come la pensano!!!

 

[MW] Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

Tutto inizia nel lontano 2007, quando valerio passaretti (chitarra solista)decide di concretizzare le sue idee musicali da solo, come one man band, e ancora non si parla dei midian come gruppo. qualche anno dopo (ottobre 2009) fortunatamente decide di portare la sua musica fuori dalla sua immaginazione, reclutando quattro amici presi da band differenti, dando il via al progetto midian.

[MW] Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

Veniamo tutti da esperienze e studi musicali molto diversi, quindi le influenze sono disparate, ma credo che i gruppi che in certi versi ci hanno ispirato siano i metallica, death, pantera , lamb of god, sepultura, e altri.

[MW] So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

Screaming demon è un disco molto sofferto sotto alcuni aspetti, la nostra line up è cambiata per i 2/5 durante le registrazioni. questa cosa avrebbe dovuto abbatterci, invece ci ha dato una carica pazzesca per invertire la rotta musicale verso cui stavamo andando, e veder finalmente realizzato l’album come lo volevamo veramente, improntato sul death metal, e reso particolare dalla voce della nostra miriam granatello. l’aver scelto una voce femminile ha sorpreso noi stessi, e il risultato ci ha entusiasmati! anche le numerose recensioni sui portali metal nazionali ci hanno dato ragione, miriam ha fatto un gran bel lavoro con le parti vocali.
tornando al disco, le 11 tracce sono un susseguirsi di... randellate sui denti! anche dark eden e suffer agonies, che partono come comuni ballad ma si rivelano di una potenza e una ruvidità inaspettata. time to die, eternal ways of sorrow e divine deletion ci fanno godere enormemente sia in sala prove che nei live, dove il pubblico acclama con pogo convulsivo. in questi brani è racchiusa l’essenza stessa della band. nell’album abbiamo inserito due pezzi strumentali: lo spettrale intro (in cui ha collaborato vincenzo marrese alle keyboard) come apertura dell’album , da cui abbiamo ricavato anche un video, e la track nostra omonima midian.
ci siamo parecchio divertiti durante i lavori, anche se la fine delle registrazioni è stata una liberazione, dopo 8 mesi in sala non vedevamo l'ora di avere tra le mani il prodotto finito. ovviamente riascoltando il disco si pensa che forse qualcosa si poteva fare diversamente. ne è fermamente convinto andrea la vecchia (drums). e ancor di più gianluca bertolino (chitarra ritmica) che con orecchio tecnico e estremamente critico, ha seguito in prima persona più di tutti noi, ogni fase della produzione di screaming demon. tutto sommato siamo molto fieri del nostro primo lavoro. non vediamo l'ora di impegnarci, a breve, sul secondo album...

[MW] La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

L'underground metal italiano è talmente vasto che ormai risulta quasi impossibile creare qualcosa di nuovo, e noi non abbiamo certo la presunzione di dire che l'abbiamo fatto. in realtà questo vale non solo per il metal, ogni genere è strapieno di cloni dei cloni.. penso che ci si debba dar da fare soprattutto nei live. e' con i live che ci si fa conoscere se si ha qualche pregio, non mascherati dai sapienti lavori di editing dell’ audio. quindi migliori saranno i live, migliore sarà l’impressione sul pubblico.

[MW] Cosa pensate del panorama underground nazionale?

Come detto prima la scena metal nazionale, fatta eccezione per un paio di band, è piena zeppa di gruppi se non proprio innovativi almeno molto validi, che meriterebbero di calcare i grandi palchi al posto di qualche gruppo già affermato e in alcuni casi, esageratamente blasonato. in ogni caso emergere è sempre molto difficile, tranne se si ha una gran bella botta di c**o, qlc santo in paradiso, o un portafoglio gonfio come le tette rifatte di pamela anderson... per la cronaca, i midian non possono fare affidamento a nessuna di queste ipotesi, ci tocca rimboccarci le maniche...

[MW] La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

Forse non è esatto parlare di cose da cancellare. pensiamo che da errori commessi si debba imparare, quindi ad esempio una serata andata storta non è da dimenticare ma da ricordare in modo da capire cosa è andato male per non rifare lo stesso errore. ogni uno di noi ricorderà ogni singolo avvenimento positivo o negativo perchè farà comunque parte della storia dei midian. certo che se proprio dobbiamo ricordare qualcosa di bello, direi che fare da supporto a band come gli eldritch, marco mendoza dei thin lizzy, o ai daemonia di claudio simonetti , non è stato male...

[MW] Come giudicate il veicolo "internet" per la promozione della scena musicale?

Internet ormai è diffusissimo, anche noi usiamo per la promozione regolarmente tutti i social network da facebook, twitter, myspace, youtube, reverbnation e altri. c’è una visibilità non indifferente, i nostri brani possono essere ascoltati in tutto il mondo, nel vero senso. quando internet non era cosi diffuso se sentivano parlare di te e volevano ascoltarti, dovevano per forza comprare il disco o vedere il gruppo live. ora credo che quella curiosità non ci sia più, è l’altra faccia della medaglia. capita anche a me, magari noto un gruppo su una locandina prima me lo vado a sentire sul myspace, se merita vado. quindi il web dando più visibilità è un ottimo, diffuso e sfruttatissimo mezzo di promozione.

[MW] Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

La classica domanda da un milione di dollari. mettiamola cosi: dovremmo sicuramente comprarne qualcuno in più di quelli che prendiamo ora! al contrario ne ascoltiamo molti, e non solo metal!

[MW] Cosa vuole fare il vostro gruppo "da grande"?

Se possibile, continuare a suonare con la stessa passione e dedizione che c'è ora. magari uscire dall'underground, ma rimanendo cosi puri, sporchi e grezzi come siamo sempre stati.

[MW] Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

Ricordiamo che ‘screaming demon’ è ancora disponibile per le richieste su: info [at]midianband.com
ringrazio a nome dei midian, lo staff di metal wave per averci dato parola. complimentoni ragazzi, continuate a dare voce al metallo italiano! corna in alto... sempre!!

Intervista di Jerico Articolo letto 888 volte.

 


Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.