Intervista Flash: Last Frontier

Last Frontier è il nome di una nuova realtà che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo come la pensano!!!

 

[MW] Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

Last frontier è un progetto che nasce nel 2005 dalle ceneri di un vecchio gruppo di amici che si divertiva a fare cover delle band preferite. dopo lo scioglimento dello stesso, due dei membri (chitarrista e batterista) decisero di non fermarsi e reclutarono subito cantante e tastierista per dar vita ad un progetto musicale che presentasse pezzi inediti e idee musicali proprie, mettendo definitivamente da parte quelle che ormai, da troppo tempo direi, erano solo i pezzi piu' famosi delle proprie band preferite. nacquero così i trascendence, vero nome originale della band che poi mutò dopo poco tempo, causa problemi di copyright, in last frontier. dopo tanti cambi di line-up, di quella formazione iniziale milita solo il chitarrista (nitrokill) e il tastierista (ciryon faith).

[MW] Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

Beh, guarda, direi sicuramente tanti. ognuno di noi ascolta cose molto diverse che spaziano dal blues al death, passando per la musica classica e l'elettronica. ma sostanzialmente possiamo affermare che tutti ascoltiamo il metal in tutte le sue sfumature. e pensiamo che proprio questa predisposizione da parte di ognuno di noi ad ascoltare tutta la buona musica, senza soffermarci troppo ad etichettare di che genere sia, ci dia le idee giuste per creare i brani dei last frontier.

[MW] So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

In effetti non è facile! il nostro ultimo lavoro, nonchè primo album full lenght della band, “apocalypse machine”, è la somma dell’essenza musicale del gruppo maturata in questi anni. e' un album molto vario che si sussegue con pezzi molto potenti e un sound molto piu' aggressivo rispetto al nostro stile di qualche anno fa. il tutto ovviamente al servizio del gusto e della melodia. diciamo che siamo contenti del nostro lavoro, abbiamo tante cose da migliorare, ma per il momento ci accontentiamo. inoltre stiamo riscontrando pareri abbastanza positivi per il momento e di questo ne andiamo molto fieri. ma la cosa che ci lusinga di più è il fatto che piace ad una fetta di pubblico che normalmente non ascolta il metal. gente comprate il nostro cd e non ve ne pentirete, eheheh!!!

[MW] La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

Pensiamo che oggigiorno il nostro genere, che in qualche modo lo potremmo accostare comunque ad un metal classico o ad un power metal più aggressivo e potente suggestionato da atmosfere molto melodiche, è fortemente inflazionato come genere. oggi va di gran lunga, e anche di moda pensiamo, la fascia estrema del metal, quali brutal, black death e ultimamente moltissimo il metal-core. ad ogni modo, seppur non in voga come genere il nostro, pensiamo di distinguerci molto dal marasma musicale attuale, in quanto di sicuro pensiamo che i pezzi non sono molto scontati e abbraccino una moltitudine di contesti che ci porta ad essere in qualche modo molto sperimentali in quello che facciamo!

[MW] Cosa pensate del panorama underground nazionale?

Stamm 'nguiat! permetteteci l'intercalare dialetto partenopeo che in italiano significa "stiamo rovinati"! purtroppo non è per niente una bella scena musicale la nostra. sono davvero pochissimi i gruppi che ci rappresentano a livello internazionale. ma il problema qui in italia è che il metal in generale non è molto seguito.. pensiamo che sia un problema radicato derivante soprattutto proprio da un fatto culturale. qui in italia si ascolta tutt'altro. ma la cosa più triste secondo noi è che da un lato, laddove ci siano band che propongono questo genere, e laddove ci siano persone che ascoltano questo genere, dall'altro mancano completamente le infrastrutture e iniziative valide per far sì che il tutto emerga. se a questo vogliamo aggiungere che per ogni band locale che propone pezzi inediti ce ne sono tre che sono una cover band o una tribute band, è davvero difficilissimo emergere e proporre la propria musica.

[MW] La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

Sicuramente cancellare la solita frase degli organizzatori degli eventi, o dei gestori dei locali che ci danno la possibilità di esibirci, che è: "ragazzi quanta gente portate?". non capiscono che noi band dell'underground locale vogliamo suonare, fare musica, esprimere le nostre idee attraverso essa e non fare i p.r. che procurano gente nei locali per riempirli! ovviamente spesso legate a queste situazione di "gente pervenuta" si stabiliscono anche i cachet delle serata! beh, pensiamo che questa sia una cosa che debba essere cancellata! ricordiamo e ricorderemo con piacere sicuramente le facce di tutti coloro i quali si sono emozionati, divertiti, sfogati nell'ascoltare la nostra musica!

[MW] Come giudicate il veicolo "internet" per la promozione della scena musicale?

Pensiamo che sia il migliore in assoluto per una band che non ha nessun contratto e/o qualcuno che gli curi la distribuzione e gli eventi. grazie ad esso la nostra musica può essere acquistata anche nel resto del mondo!

[MW] Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

Tanti, soprattutto quelli ascoltati! ognuno di noi ama la musica e nel suo piccolo, se può, acquista cd originali. il nostro chitarrista li colleziona e per lui è cosa impensabile avere un cd copiato o scaricato! inoltre in qualche modo ci siamo anche noi in questo tipo di mercato, e se scaricassimo musica illegalmente indirettamente non porteremo anche noi acqua al nostro mulino.

[MW] Cosa vuole fare il vostro gruppo "da grande"?

Vorremmo suonare all'estero di sicuro e magari fare da apertura ad un mega gruppo: anche quello per noi sarebbe un grande obiettivo! magari registrare il prossimo lavoro sotto contratto. ad ogni modo porteremo sempre in qualche modo la nostra passione avanti, anche se magari non venderemo milioni di copie e faremo tour internazionali, eheheh! la nostra passione nessuno ce la toglierà!

[MW] Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

Bene. allora, con l'occasione vogliamo ringraziare lo staff di metalwave che ci ha dato la possibilità di fare questa intervista, tutti coloro che ci hanno seguito e supportato, sperando che lo continuino a fare; tutti coloro che ci hanno criticato costruttivamente e tutti voi che leggete. grazie! siete la ragione per continuare a fare la nostra musica. ovviamente consigliamo a tutti di ascoltare il nostro nuovo cd “apocalypse machine”, richiedendo la vostra copia sul nostro sito: http://www.last-frontier.it; oppure tramite facebook sulla nostra pagina! grazie ancora a tutti per il supporto e grazie a metalwave!

Intervista di Cynicalsphere Articolo letto 748 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.