Intervista Flash: Dirty Rockers

Dirty Rockers è il nome di una nuova realtà che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo come la pensano!!!

 

[MW] Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

Beh come ogni vero gruppo rock'n'roll ci sono stati molti anni di travaglio per vedere il gruppo compattarsi bene nella formazione attuale. Principalmente il nucleo mai invariato della formazione è formato da me (Matteo) e dai due chitarristi (Jacopo e Valerio). Ormai da un po' di tempo il gruppo si è stabilizzato con gli elementi attuali anche sulla linea ritmica (vanni al basso e jamil alla batteria) e in questo modo e grazie alle molte esperienze maturate in diversi anni di gavetta abbiamo potuto cominciare a lavorare seriamente sulle nostre idee...

[MW] Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

Sicuramente da tutto il filone Hard Rock degli anni '80 (specialmente Accept, AC/DC e Saxon su tutti). Lo spirito è quello puro e duro di quegli anni, anche se le sonorità e i movimenti subiscono molte influenze sia dagli anni '70 (Deep Purple e primissimi Judas Priest) che dagli anni '90 (Megadeth e Iron Maiden).

[MW] So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

Il nostro ultimo e primo lavoro è la Demo di 3 pezzi "Love Pumps of Rock'n'Roll". Le risorse per le registrazioni erano esigue ed abbiamo dovuto fare le cose in economia ma devo dire che nonostante tutto il lavoro non è venuto decisamente malaccio. Stiamo comunque organizzandoci per remixare qualcosa e rifare un mastering con dei suoni leggermente diversi. Le canzoni contenute nel demo sono 3 pezzi 'cardine' per capire il nostro gruppo... Purple Graffiti, la prima e in assoluto il primo pezzo composto da noi, è un mix di ciò che siamo: psichedelia, rock'n'roll, follia e alcool mixati insieme. La seconda, Love Pump, è un po' un simbolo dell'Hard Rock più puro che portiamo e insieme un tributo a Spinal Tap, una pietra miliare della nostra adolescenza.. L'ultima, Personal Hell, è purtroppo un ricordo ad un amico scomparso, Kerim 'HELL' Ayadi. E' quella su cui abbiamo lavorato di più e presenta una certa evoluzione rispetto alle altre...

[MW] La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

Non siamo noi che possiamo giudicare se la nostra musica può o non può rappresentare qualcosa nel panorama... di sicuro per noi vuol dir molto ed è il frutto della nostra pura passione. Meno tecnica, meno testa, più cuore e emozione.. e se piacciono a qualcun'altro oltre a noi, anche solo a 2 persone nel resto del monto, allora abbiamo già vinto! :)

[MW] Cosa pensate del panorama underground nazionale?

Purtroppo in Italia non c'è cultura musicale e, soprattutto nell'ultimo periodo, la scena musicale sta subendo una orribile trasformazione: i gruppi nascenti non hanno più modo di suonare in giro, le occasioni sono pochissime e nella stragrande maggioranza dei casi molto frustranti e per niente remunerative. Ormai per suonare in qualche posto del cazzo di martedì sera ti tocca quasi a pagare e non ti offrono neanche la birra.. ho sentito storie indecenti ed ho vissuto storie indecenti: chi fa musica ha anni di studio, sacrifici, soldi, passione e sudore spesi per fare ciò che fa e viene trattato di merda... Per fortuna ancora qualche barlume di speranza c'è, qualcuno che fa le cose ancora con passione c'è e anche se ci va in rimessa a volte continua a sbattersi perchè lo fa per l'amore per la musica e non solo per i soldi o per riempire un locale...

[MW] La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

eh... bella domanda! Cancellare di sicuro un paio di situazioni live... un paio di errori durante delle serate che ci sono costati molta sicurezza e molte critiche... ma come dicono i vecchini al bar in piazza "icchè unn'ammazza 'ngrassa", ciò che non ci uccide ci rende più forti e, soprattutto, ogni nostra esperienza fa parte di ciò che siamo e quindi, va bene così :)
Per quanto riguarda il ricordo che non scorderò mai è quando un nostro vecchio batterista, fra l'altro il più vecchio di noi con uno scarto d'una decina d'anni e non un ragazzino sbarbatello, rubò un rullante alla sala prove dove andavamo sostituendolo col suo, molto simile ma di valore e qualità molto inferiore. La cosa bella fu vedere il tizio della sala prove montare sul palco mentre suonavamo urlando: QUELLO E' IL MIO RULLANTEEEE...

esilarante. Rock'n'Roll. epico... :)

[MW] Come giudicate il veicolo "internet" per la promozione della scena musicale?

Grande mezzo, ma dispersivo. Ormai purtroppo la scelta è così ampia che in pochi fanno attenzione veramente al contenuto del 'messaggio'...
Ma internet si evolve sempre e chissà che succederà nei prossimi anni...!

[MW] Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

Penso che personalmente compriamo diciamo un paio di cd al mese in media... ascoltarli ne ascoltiamo tanti... la musica è il nostro pane no? ;)

[MW] Cosa vuole fare il vostro gruppo "da grande"?

Suonare dovunque, sempre, per tanto tempo e davanti a tanta gente. Il palco è il nostro ring, il resto è fuffa...

[MW] Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

IT'S ONLY FUCKING ROCK AND ROLL SICKLY MOTHERFUCKERS!!!

Intervista di Jerico Articolo letto 517 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.