Intervista Flash: Ciementificio

Ciementificio è il nome di una nuova realtà che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo come la pensano!!!

 

[MW] Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

Allora premetto che risponderemo in due io ed il mio ego spropositato, che potremmo definire Zopito

Valerio: Siamo in giro da tre anni, anche se non ricordo la data esatta. Ovviamente i Ciementificio sono nati per scherzo e penso proseguano per scherzo! Veniamo da diverse esperienze nel mondo dell'underground e forse ognnuno di noi aveva bisogno di ritrovare il piacere di suonare senza porsi troppi paletti o troppi problemi di sorta, questo chi ascolta lo apprezza molto. Penso che la chiave sia proprio il divertimento di chi suona e di chi ascolta, un po' lo spirito del Thrash Metal ottantiano.

Zopito: I Ciementificio sono nati a tavolino per conquistare ed ottenebrare le giovani menti, l'obiettivo è la conquista del mondo intiero e nessuno potrà opporsi alle nostre efficaci scorribande!! eeeeeehhahahhaha!!!

[MW] Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

Valerio: Beh ovviamente il Thrash metal della bay area regna sovrano: band come Metallica, Slayer, Testament, ma anche Pantera o Sepultura. Se però guardiamo all'interno dei brani si trovano influenze insospettabili. Quasi la totalità dei riffs sono responsabilità di Tiziano, che ascolta molti generi differenti, ma la costruzione dei pezzi è molto rilassata, quindi qualsiasi proposta, anche la più folle, viene presa in considerazione.

Zopito: In realtà noi abbiamo inventato il Thrash Metal, lo spirito del Cemento apparì in sogno a Lars, Cronos, Kerry King e Gary Holt e spiegò loro per filo e per segno il percorso da seguire, di conseguenza ora stiamo per intentare causa contro tutto il Thrash Metal per ottenere i diritti che ci spettano di diritto... dritto!!!

[MW] So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

Valerio: Eheheh… beh, come ho già spiegato è il frutto di quattro amici che vogliono riscoprire il lato più spensierato del metal, questo però non prescinde dall'impegno che ci vuole per comporre e registrare un disco. Io sono affezionato ad ogni nostro brano e non mi stanco mai di ascoltare questo disco. Mi diverto e mi strappa sempre un sorriso, penso che sia un lavoro riuscito se chi lo ascolta si diverte. Ci sono citazioni volute ed altre involontarie, ma sono felice di averlo registrato e che stia ricevendo dei consensi, significa che il metal ha ancora voglia di far festa, un po' lo spirito di “Kill'em all” o “Show no mercy” se vogliamo citare due capolavori.

Zopito: Ovviamente è il miglior disco degli ultimi dieci anni, diventerà il simbolo per intere generazioni ed i Black Sabbath ci imploreranno per un tour di supporto dopo aver ascoltato il disco. Finalmente l'Italia potrà definirsi patria del Metal! Già mi vedo suonare al Colosseo con centinaia di migliaia di sudditi urlanti... "cemento, cemento, cemento..." AHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHH (risata isterica, la camicia di forza si sta slacciando).

[MW] La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

Valerio: Guarda conosciamo bene la realtà Underground italiana, realtà sempre vivissima e ricolma di gruppi validissimi. Potrei citarti un centinaio di gruppi che sono ad ottimi livelli, forse è proprio questo il problema: sono troppi. E' una realtà inflazionata e penso sia per questo che risulti difficile uscire dal mucchio. Noi non siamo più bravi tecnicamente, anzi, né siamo particolarmente originali, ma forse la nostra diversità è proprio nel modo di porsi. C'è troppa voglia di prendersi sul serio, se si gira nei locali che fanno metal, sono tutti impegnati a darsi un tono di serietà, di professionalità, di "noi siamo più bravi o più importanti", questo la gente che vede un concerto lo sente e spesso si annoia, non si sente coinvolta. Penso che manchi alla scena di ritrovare uno spirito burlesco e una voglia di divertirsi insieme al pubblico, non di dimostrare per forza qualcosa.

Zopito: L'underground italiano non esisteva fino all'uscita del nostro disco. L'abbiamo creato noi ed ora che siamo pronti diventerà OVERground e il disco di platino è già dietro l'angolo che ci aspetta.

[MW] Cosa pensate del panorama underground nazionale?

Valerio: Penso di averti già risposto prima!

[MW] La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

Valerio: Beh diciamo che abbiamo una storia relativamente giovane. Partiamo dalle cose positive, penso che la registrazione del disco sia stato uno dei momenti più divertenti, ci siamo resi conto che i pezzi nati per scherzo stavano venendo su davvero bene e che i Ciementificio erano una cosa vera e non un teatrino inutile, questo soprattutto a livello umano. Da cancellare non abbiamo molto, a parte l'odore della sala dello studio di registrazione dopo 7 giorni. Di cazzate vere non ne abbiamo ancora fatte, dobbiamo rimediare assolutamente, adesso esco fuori e vado a sparare in un centro commerciale!!!

Zopito: Ovviamente non cancelliamo nulla, Il Cemento è infallibile e non può sbagliare, tutto ciò che è cemento è bello e tutto ciò che NON è cemento deve essere eliminato con una dura repressione e con l'ascolto dei supremi Nuclear Assault e dei divinissimi Sodom!!!

[MW] Come giudicate il veicolo "internet" per la promozione della scena musicale?

Valerio: Internet è un'arma a doppio taglio. Per l'Underground è un grandissimo veicolo, soprattutto myspace, riuscire a far ascoltare i tuoi pezzi a migliaia di persone in tutto il mondo è eccezionale, un'opportunità incredibile. Tuttavia questo può creare un rincoglionimento generale, essere bombardati di musica in questo modo può difficilmente farti appassionare o approfondire l'ascolto dei gruppi. La possibilità poi di scaricare intere discografie inoltre non ti dà l'opportunità di assimilare veramente un disco, quando ero un pargolo ricordo l'amore verso i cd che acquistavo, la disposizione e il colore dei cd incanalati uno sull'altro, il piacere di sfogliare un booklet e di seguire i testi per "capire" realmente un gruppo, sono piaceri che per forza di cosa stanno scomparendo. Insomma sicuramente aumenta le possibilità di sentire musica, ma forse la nobilita un po' meno.

Zopito: La rete è stata creata da noi ovviamente, in realtà dietro tutto c'è un progetto di far arrivare i soldi delle case discografiche nelle tasche del cemento per finanziare la rivoluzione del Thrash Metal, che imporrà lo studio della vita dei componenti degli Overkill nel programma scolastico. E poi possiamo scaricare i giochini tipo Puzzle Bubble... mica cazzi!!!

[MW] Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

Valerio: Pochi... il costo è esagerato e l'acquisto almeno per quanto riguarda me avviene solo per i grandi amori di sempre. Nonostante apprezzi il cd originale, trovo che sia immorale spendere 20E per una cosa che puoi ottenere gratis, con dei prezzi più bassi sicuramente si potrebbe ottenere un risultato diverso, ma nell'epoca dell'ipod, tenere i cd a 20€ è una follia. Per quanto riguarda l'ascolto, beh ascoltiamo tutti una marea di musica, ultimamente l'ultimo Cavalera Conspiracy è molto gettonato. Non so darti un numero ben preciso, dipende dalle uscite e dai periodi.

Zopito: Non ci serve ascoltare e/o acquistare cd, l'unico che vale è quello del cemento, anzi stiamo progettando proprio un lettore cd per compact direttamente in cemento, così l'ascolto potrà essere più duro che mai!!! Ovviamente per gli mp3 in cemento i nostri scienziati si stanno adoperando.

[MW] Cosa vuole fare il vostro gruppo "da grande"?

Valerio: Eheheheh... Diciamo che viviamo alla giornata, noi ci mettiamo il massimo impegno, come tutti coloro che credono in un gruppo. Di certo il collante e ciò che ci spinge ad andare avanti è il divertimento, nel momento in cui dovesse scemare non avrebbe più senso; ma penso che questo sia un momento molto lontano, prendiamo e prenderemo col sorriso tutto quello che arriverà e tutte le occasioni che avremo. Sicuramente a Maggio faremo qualche data in giro, nel centro Italia e forse in Sardegna; in estate comporremo i pezzi del prossimo album, che si preannuncia ancora più lercio e puzzolente.

Zopito: Grandi??? Noi siamo già enormi!!! Organizzeremo un festival con Metallica ed Ac/Dc a supportarci, devono farsi le ossa i ragazzini, e lo porteremo in giro per il mondo e tutti dovranno inchinarsi e farci la pedicure, unghia per unghia!!!

[MW] Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

Valerio: Grazie per la disponibilità e per lo spazio concesso e per la passione che mettete al servizio dell'underground. W il Thrash Metal e W il cemento!!!

Zopito: Popoli del mondo preparatevi a perire sotto le note tonanti del cemento, le vostre razze rozze e ruzze, ma anche un po' rezze(inutile nasconderlo) dovranno adorare il verbo del cemento!!! Adios che il cemento prosperi in ogni sua forma!!!

Intervista di Pax Articolo letto 747 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.