Intervista Flash: STR8

STR8 è il nome di una nuova realtà che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo come la pensano!!!

 

[MW] Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

STR8 è un progetto che prende forma nel 1998 da alcuni componenti di band locali molto note nell'ambiente Metal/Rock. L'idea era quella di formare una band dal sound diretto, compatto e ricercato, ma che allo stesso tempo risultasse di facile assimilazione. Dopo alcuni cambi di line-up, durante i quali abbiamo realizzato il primo demo "STR8" nel 2000, siamo giunti alla formazione definitiva (con Alessandro Briganti alla voce, Filippo Bendinelli e Raffaello Terreni alle chitarre, Emiliano D'alessio al basso e Luca Lembo alla batteria) nel Gennaio 2002, il cambio di marcia è stato immediato e, considerata la buona resa del demo realizzato con questa line-up ("memories - demo 2003") ci siamo messi al lavoro per la realizzazione del debut album.

[MW] Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

Difficile elencare tutte le influenze della band, gli elementi che compongono gli STR8 hanno background estremamente diversi che spaziano dal Rock al Death Metal, questo ha portato alla ricerca di una musicalità proveniente da vari ambiti musicali, anche molto lontani tra loro, in alcune parti ci affidiamo a sdoppiature delle chitarre che si appoggiano a sonorità Jazz/Fusion.

[MW] So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

"soul inside?" vuole racchiudere l'anima primordiale degli STR8, alcuni dei brani presenti nell'album sono cresciuti con la band, trasformandosi nel tempo, giungendo ad una maturazione ricercata, le versioni presenti nel CD rappresentano l'essenza degli STR8. La stessa energia, maturata dall'esperienza di studio che abbiamo vissuto, la possiamo ritrovare anche nei nuovi brani a cui stiamo lavorando in questo periodo. Per la realizzazione del nostro debut album ci siamo avvalsi della conoscenza di Frank Andiver amico di vecchia data e produttore di molte tra le metal band italiane più conosciute. La gestazione è stata piuttosto lunga, abbiamo cercato di curare ogni cosa nel minimo dettaglio, anche per quanto riguarda la veste grafica del CD. Ma dal canto nostro possiamo dire che il risultato ottenuto è valso l'attesa!

[MW] La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

Con i 13 brani presenti all'interno di "soul inside?" abbiamo voluto racchiudere tutta l'energia che il Metal può sprigionare senza mai perdere di vista la melodia e le sonorità, sempre ricercate ma facilmente assimilabili. L'obiettivo era quello di ottenere un sound STR8, un sound compatto, d'impatto e diretto, speriamo di esserci riusciti!

[MW] Cosa pensate del panorama underground nazionale?

Premesso che possa sembrare retorica, dobbiamo dire che il panorama italiano è molto vario, composto da tantissimi gruppi, alcuni dei quali con grandi potenzialità, che non riescono a trovare lo spazio dove dare libero sfogo alla propria arte, alla propria creatività. Questo, lo sappiamo, è una grossa limitazione del nostro Paese. Speriamo in ogni caso che il processo d'emersione di alcuni di questi gruppi continui, così come speriamo che la scena italiana, specialmente quella Rock/Metal, venga considerata maggiormente.

[MW] La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

Non ci sono eventi particolari da ricordare o da cancellare, la storia di un gruppo non è da cambiare dal momento che qualcuno se ne sta interessando, significa che qualche piccolo passo è stato fatto nella giusta direzione, no? L'unica cosa che potremmo augurarci se avessimo la possibilità di "riavvolgere il nastro", è quella di trovare da subito la stabilità e l'affiatamento nella line-up.

[MW] Come giudicate il veicolo "internet" per la promozione della scena musicale?

Internet ha i suoi pro ed i suoi contro, è vero che la facilità di diffusione di files MP3 penalizza in parte la vendita dei CD (che al giorno d'oggi hanno raggiunto prezzi proibitivi, e non è solo per colpa della pirateria) ma è anche vero che permette ad un gruppo di farsi conoscere più rapidamente, anche in luoghi molto lontani dal proprio paese di provenienza. Sicuramente questo aiuta il carattere della band, che in questo modo si confronta con ambienti e scene musicali diverse, favorendo lo sviluppo, le idee, la realizzazione di nuove sonorità e contaminazioni. Internet facilità la comunicazione sulle grandi distanze, per la musica questo non può che essere un bene.

[MW] Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

Il nostro cantante sicuramente tiene alta la media considerando la propria collezione di oltre 700 CD, tutti rigorosamente originali, difficile fare una stima mensile, anche perché non esce sempre qualcosa di interessante tutti i mesi, giusto? La musica resta in ogni caso alla base di tutto e ci accompagna qualsiasi cosa facciamo, che si tratti un CD o di un lettore MP3 poco importa!

[MW] Cosa vuole fare il vostro gruppo "da grande"?

Il gruppo "da grande" vorrebbe vedere "soul inside?" riscuotere il successo che merita, per la passione e la dedizione da cui è scaturito, rappresenta il primo vero passo con cui gli STR8 si affacciano sul panorama musicale, inutile nascondere un po' di apprensione.

[MW] Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

Allora cogliamo l'occasione per ringraziare Frank Andiver e la Rising Works Records per aver creduto nel nostro progetto, SELF per la distribuzione del CD su territorio nazionale ed Alkemist-Fanatix Europe che si sta occupando della promozione di "soul inside?" a livello europeo. Vi consigliamo anche di visitare il nostro sito http://www.str8.it (un ringraziamento particolare va ad Alessandro Rubichi, il nostro webmaster), troverete samples MP3 da scaricare, i testi, le recensioni dell'album e avrete la possibiltà di comunicare direttamente con noi tramite messageboard o E-Mail. Ovviamente un ringraziamento particolare a MetalWave che ci ha concesso questa opportunità.

Intervista di Jerico Articolo letto 572 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.