Intervista Flash: Wonderland

Wonderland è il nome di una nuova realtà che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo come la pensano!!!

 

[MW] Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

(frank) certo...per comodita' metto la biografia......

Wonderland è il mondo della libertà. Reale e immaginario, passato, presente e futuro di un killer colpevole, punito e redento che, dal chiuso della sua cella cerca, con la forza del pensiero, di trovare il punto di collegamento tra il bene e il male.

Wonderland è la band formata nel 1997 da Frank Andiver (già batterista di Labyrinth, Shadows Of Steel, Anger e Oracle Sun) e Andrea Tower Torricini (bassista con Frank negli Shadows Of Steel e ora anche nei Vision Divine) per cantare la ricerca di questa terra promessa di libertà, questo Wonderland. Frank e Andrea vengono dal rock - metal italiano, quella è la loro storia, ma cercano una nuova strada, qualcosa che nasce dal rock - metal e cresce in un altro futuro. Decidono così di arruolare nel progetto Alexx Hall, voce pop che apparentemente non ha nulla a che spartire con i due e che invece dà vita a qualcosa di veramente nuovo e inedito: canzoni speed - power, cantato melodico, arrangiamenti pop trance ed elettronici. Tutto seguendo il filo conduttore della ricerca del Wonderland, la terra promessa di libertà e redenzione.
Il progetto si allarga strada facendo, si unisce anche il chitarrista Vic Mazzoni (anche lui dagli Shadows Of Steel e da sempre leader dei savonesi Projecto) e nel 1998 esce il primo EP "Somewhere In My Eyes". Nello stesso anno prende corpo anche il materiale per il primo album omonimo dei Wonderland che esce nel 2000 per la label indipendente Underground Symphony e partecipano con "Tonight He Grins Again" a "Return Of The Mountain King", disco tributo ai Savatage.

Nel 2003 esce il singolo "Eternally" e per la promozione di questo brano viene realizzato un video clip di altissimo livello dove per la realizzazione vengono spesi 10 giorni di lavorazione e vengono arruolati decine di attori e comparse.
(La regia e' di Paolo Doppieri - gia' regista di video clip di band come EXTREMA - LINEA 77 - JADE & ELISA - ADEMA ecc.. ecc..)
Eternally esce in versione e.p. con il suddetto brano, in abbinata a un brano inedito, a un brano di "Follow me" e una cover degli Sword estratta dal tributo "The Land Of The Brave".

Il 2004 è l'anno di "Follow Me", secondo disco degli Wonderland e ulteriore evoluzione del loro sound, con pezzi che variano dallo speed trance al gothic ambient, per dire ancora una volta ad alta voce che i Wonderland sono l'unica band al mondo che ha avuto il coraggio di unire le melodie del pop, le influenze della trance elettronica, la potenza del power metal italiano e del prog americano.

Dopo la release giapponese sotto la prestigiosa label "king records" e la release americana sotto la "The art Records" finalmente "Follow me" arriva in europa stampata e distribuita da RisingSymphony in versione CDPLUS con il video di Eternally e materiale fotografico inedito.

[MW] Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

(frank) sicuramente negli wonderland si sentono dentro tanti stili diversi e tante influenze....l'influenza maggiore e' la melodia....la melodia che incontra il metal...la musica elettronica , il pop e tutte quelle atmosfere che in qualche modo emozionano...personalmente amo molto la new age e l'elettronica ma il mio gruppo preferito sono i Fates Warning che fanno prog metal....

[MW] So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

(wonderland) ...hai ragione e' troppo difficile....non saremmo obbiettivi...preferiamo usare alcune parole di una nostra recensione appena uscita...ecco qua...." L'influenza di sonorità elettroniche e pop è abbastanza chiara e forte: la voce è una melodia continua ed inarrestabile su riffs power-epici avvolti da frangenti trance ed elettronici; "Follow Me" (titolo di questo disco, il secondo per la band) esce per Rising Works Records e, sta per essere promosso in Europa, Giappone e America attraverso apparizioni della band stessa. I Wonderland sono categorizzabili come una power metal band, proponendoci però qualche cosa di assolutamente nuovo, capace di colmare insieme melodia, pesantezza ed elettronica con un unico suono compatto. Epic metal sulla scia di Blind Guardian, Stratovarious & co. Se siete fans di queste bands citate....beh...
.fate vostri anche questi Wonderland!!!!

[MW] La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

(wonderland) chiaramente noi pensiamo di si e per fortuna sono anche gli altri a dirlo...possiamo piacere o non piacere ma di sicuro abbiamo qualcosa da dire di diverso da quello che e' gia' stato detto....

[MW] Cosa pensate del panorama underground nazionale?

(frank) l'italia e' un gran paese e i musicisti italiani sono come la nostra cultura...ci sono persone che fanno le cose con molta passione, persone che fanno le cose con tutto il cuore possibile e poi ci sono i cazzoni che suonano per bersi una birra tra amici in sala prove...se in italia avessimo degli addetti al settore che sapessero valorizzare chi fa musica con cuore e passione, sicuramente anche all'estero ci potremmo far apprezzare per quello che proviamo a fare..purtroppo questo spesso non accade e succede che l'italia venga vista come una nazione di serie c a livello musicale...

[MW] La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

(wonderland) la realizzazione del nostro video "eternally" e' sicuramente stato un periodo in cui abbiamo provato grandi emozioni e grande gioie...ogni volta che rivediamo il video ricordiamo con grande gioia quei momenti..... ma anche aver finito di comporre canzoni che coinvolgono emotivamente e' molto appagante.... grazie a quei momenti e ai momenti in cui ci rendiamo conto di aver a nostra volta emozionato altre persone troviamo la forza di dedicare grossa parte della nostra vita alla band..

[MW] Come giudicate il veicolo "internet" per la promozione della scena musicale?

(frank) penso che sia un mezzo grandioso che ha dato la possibilita' a migliaia di bands e artisti di farsi conoscere..purtroppo la mole di "musica" che gira nel web non permette quasi a nessuno di poter sapere dove indirizzarsi per trovare il prodotto che realmente si sta' cercando....e' come se si buttasse quotidianamente in un pentolone milioni e milioni di idee....ci vorrebbe un'organizzazione globale che riuscisse a organizzare , regolare e archiviare il materiale al fine di poter creare un database musicale che fosse uno specchio reale di arte, cultura e intrattenimento..

[MW] Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

(frank) oltre al musicista faccio il produttore e se non avessi comprato nella mia vita migliaia di cd, cassette e vinili originali non avrei mai capito il valore della musica e di chi la compone...se oggi riesco a lavorare in maniera creativa con la mia band e con le band con cui collaboro e' merito soprattutto del fatto che non ho mai smesso di comprare musica in versione originale...p.s. la buona musica non e' materiale di consumo...

[MW] Cosa vuole fare il vostro gruppo "da grande"?

(frank) se mai uno di noi si accorgesse che la nostra band e' diventata grande faremmo sicuramente qualkosa per tornare bambini...che senso avrebbe fare musica con consapevolezza e maturita'?????....la cosa fondamentale e' suonare con istinto e comunicare qualkosa....certo la saggezza puo' aiutare ma non deve essere un traguardo, anzi deve essere una consapevolezza da trascurare...

[MW] Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

long life italian metal....support underground music

Intervista di Jerico Articolo letto 490 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.