Intervista Flash: H8teball

Immagine di H8TEBALL H8TEBALL è il nome di un nuovo progetto che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. Jerico ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo cosa hanno da dire!

 

Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

Ciao a tutti dalla Scozia e dagli H8TEBALL! Penso che, in un modo o nell'altro, siamo stati tutti coinvolti nella scena metal underground scozzese per la maggior parte della nostra vita, almeno dalla metà della nostra adolescenza. Ma gli H8TEBALL con questa formazione a cinque membri si è esibita per la prima volta poco meno di un anno fa. Il nostro primo concerto è stato in una piccola stanza sotto un bar vegano a Glasgow. Non eravamo pronti a suonare, ma una band aveva estromesso un'altra band di nostri amici, quindi siamo saltati dentro noi per riempire lo slot. E da allora non ci siamo guardati indietro.

Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

Ottima domanda! Ogni membro degli H8TEBALL ama la musica pesante con ogni fibra del proprio essere. Tuttavia, ognuno di noi ama qualcosa di diverso: il chitarrista solista Atholl prende la maggiore influenza da grandi gruppi mainstream come Iron Maiden e Judas Priest, mentre il chitarrista ritmico Scott attinge da band più scure come Gojira, Behemoth e Ghost. D'altro canto il nostro batterista Jahren ascolta molto Black Sabbath, Metallica e Slipknot, per non dimenticare un tocco di punk in tutto questo. rnInsieme ci sentiamo di dare un tono più scuro e col tempo più allegro e divertente ai nostri pezzi. Per non dimenticare i testi e le voci, influenzati da band quali Lamb of God e Parkway Drive.

So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

Il nostro ultimo lavoro è l'EP "UNDEAD" pubblicato a Febbraio. Per questo EP abbiamo scritto delle canzoni che facessero battere forte il cuore e facessero riflettere. Volevamo far sapere alla gente che puoi essere frustrato, infastidito e arrabbiato, ma puoi sconfiggere quell'energia negativa con divertimento e positività.rnCon l'aiuto degli EFR Studios Recordings and Rehearsal in Kirkcaldy siamo riusciti a catturare tutta l'energia che siamo riusciti a creare. E' un EP che colpisce forte, ma in maniera divertente.

La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

Crediamo che le nostre canzoni si allontanino dalla norma. Pochissime band della scena underground (perlomeno quella scozzese) hanno attinto come noi da una vasta gamma di influenze, grazie alle differenze di età e di gusto dei membri della nostra band. Questo piccolo vantaggio, aggiunto alle nostre esibizioni sul palco energiche ed eccitanti e il collegamento ad una moltitudine di sottogeneri, ci ha aiutato ad attirare l'attenzione di persone di ogni età, genere e gusto.

Cosa pensate del panorama underground nazionale?

La scena underground metal scozzese in questo momento è probabilmente al suo massimo da almeno gli ultimi 10 anni, se non di più. Non solo ci sono band di grande talento provenienti da ogni grande città e dalla maggior parte delle città, ma c'è anche un forte legame tra tutte. C'è pochissimo sangue cattivo. Ogni band sembra voler aiutare un'altra come può, dal lasciare che un'altra band usi la testata dell'amplificatore fino a dare attivamente contatti per qualsiasi cosa. È davvero un privilegio far parte di questo momento.

La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

Fino a questo momento non c'è un solo momento che vorremmo cancellare. Ogni momento è stato un vero spasso ed è ciò che importa, giusto? Divertirsi. E non penso che saremmo la band di oggi senza nessuno di nostri membri attuali. Quello che ricorderemo per sempre è il senso di appartenenza a qualcosa che vale la pena di fare. Una fratellanza.

Come giudicate il veicolo Internet per la promozione della scena musicale?

Penso che Internet sia un modo enorme per far emergere la scena. La generazione di oggi è incollata ad esso. È così che milioni di persone scoprono per la prima volta la nuova musica, quindi farne parte ora è fantastico. Un clic e la tua musica è là fuori. La gente dice che è facile farlo, ma in realtà devi impegnarti per avere un prodotto commerciabile, quindi sì, sono assolutamente per l'online!

Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

Per quanto ci riguarda l'acquisto di CD non è qualcosa che viene fatto più come una volta, la zona dove viviamo (Kirckaldy, Fife) ha una grave mancanza di negozi di CD e tutti acquistano online al giorno d'oggi. Personalmente trovo tutte le novità su Spotify, se non su qualche altro sito. Continuiamo a acquistare merch, diciamo una nuova maglietta al mese, ma ti immagini di acquistare un CD al mese? Forse ne acquistiamo uno ogni due mesi, ad essere onesti.

Cosa vuole fare il vostro gruppo da grande?

Diventare grandi?! Mmm, credo che noi non vogliamo diventarlo, ecco perché facciamo questo ah! ah! ah!

Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

Grazie mille dello spazio concesso a noi e al nostro nuovo EP "Undead"! Potete trovarlo su tutte le principali piattaforme di streaming, Spotify ecc.. Preferiremmo augurare a tutti ogni bene in questi tempi difficili. Il mondo al momento non è un posto eccezionale ma mi raccomando, assicuratevi di stare al sicuro e di aiutare gli altri come potete. Date il vostro aiuto alla scena musicale locale/underground. Nel nostro paese molti locali e sale prove stanno lottando finanziariamente, se tu stesso non puoi dare un aiuto finanziario, allora puoi aiutare diffondendo l'hashtag "#SaveOurVenues" o andando su Music Venue Trust su Facebook.rnSenza questi locali non avremmo un posto dove suonare la nostra musica e, soprattutto, nessun posto dove fare festa quando tutto questo finirà. Qualsiasi supporto, non importa se piccolo o grande, sarà apprezzato!

Intervista di Jerico Articolo letto 894 volte.

 


Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.