Intervista Flash: Devil Crusade

Immagine di Devil Crusade Devil Crusade è il nome di un nuovo progetto che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. Jerico ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo cosa hanno da dire!

 

Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

Noi tre ci conosciamo da tanto tempo ma è solo nell'anno 2014 che abbiamo cominciato a suonare insieme, prima solo per svago poi abbiamo deciso di fare le cose più seriamente ed è nato così il progetto Devil Crusade.

Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

Ognuno a modo suo attinge da quello che è il panorama metal (e non) degli anni 80-90, principalmente da heavy, thrash e death metal. Il nostro sound non assomiglia a quello di nessuna band che abbiamo ascoltato finora.

So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

Il lavoro racchiude tutto il condensato di aggressività e di inadeguatezza sociale di cui un vero album metal dovrebbe essere pieno. rnE' un album anni 80 con i suoni moderni e la potenza di oggi, siamo dell'idea che questo modo di fare metal si sia perso negli anni.

La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

Le nostre canzoni toccano argomenti scomodi da raccontare come chiesa, pedofilia, caos sociale e tutta la violenza abilmente nascosta che ci contorna ogni giorno e di cui non ci rendiamo conto. Lo comunichiamo con un sound diretto e senza fronzoli. Non lasciamo prigionieri.

Cosa pensate del panorama underground nazionale?

Noi nel nostro piccolo facciamo di tutto per tenere attivo il circuito, bisognerebbe che le band si spalleggiassero di più. Detto questo riteniamo che il livello italiano si è alzato tantissimo e all'estero ci invidiano anche se vediamo ancora poca gente ai concerti.

La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

Come ricordi positivi sicuramente il primo tour che abbiamo fatto nei balcani dove ci siamo divertiti molto. Come negative: non c'era tutta la passera che ci aspettavamo.

Come giudicate il veicolo Internet per la promozione della scena musicale?

Ci ricordiamo ancora quando ci passavamo i video musicali tramite msn...con i passi in avanti che hanno fatto internet e i social è diventata più facile la promozione e avere contatti con altre band, creando però molta competizione.

Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

Tutti i giorni ascoltiamo musica ma principalmente da piattaforme internet, purtroppo il cd sta diventando un lusso per collezionisti. Comunque ogni volta che andiamo ad un concerto underground acquistiamo il cd.

Cosa vuole fare il vostro gruppo da grande?

Sesso, droga e rock 'n'roll

Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

Mollate il divano e alzate il culo! I locali e i gruppi underground sono quelli che tengono ancora viva questa musica, quindi frequentateli e ogni qualvolta che c'è un concerto di una band che non conoscete andate a vederlo!rnJoin the Crusade!

Intervista di Jerico Articolo letto 345 volte.

 


Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.