Intervista Flash: Sepolcro

Immagine di Sepolcro Sepolcro è il nome di un nuovo progetto che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. Jerico ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo cosa hanno da dire!

 

Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

Tutto prese forma nel 2011 tramite Nicola (membro fondatore chitarra/voce) che ebbe l'idea di formare un gruppo con influenze death/thrash (primissimi Sepultura, Morbid Visions per dire).rnCon il passare degli anni poi, la situazione si è ribaltata: diversi cambi di formazione, nuovi gusti e stili. Ma la passione per il death metal è rimasta e per questo ora nel 2018 abbiamo deciso di tornare.

Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

Dipende da che periodo e formazione. Nel senso, col passare degli anni il materiale si è sempre più evoluto in suoni più grossi e abissali.rnAgli esordi si ascoltavano i soliti veterani del death metal come Morbid Angel, Sadistic Intent, Pestilence, Asphyx e così via.rnOra nel 2018 credo che finalmente siamo sulla retta via, tutti e 3 siamo molto sulla scena americana e prendiamo spunto in gruppi come Rottrevore, Disma, Incantation e Phlegm.

So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

Il nostro ultimo lavoro "Undead Abyss" sprigiona il ritorno dei Sepolcro nel 2018.rnTutto è partito con Gennaio 2018 dove io e Simone ci siamo ritrovati dopo diverso tempo assieme in una stanza con dei strumenti a portata di mano. E' stato incredibile, dopo 1 ora avevamo gia composto 2/3 canzoni, ci siamo subito ritrovati. Dopo diverse prove, abbiamo accumulato una cosa come 7/8 brani, tutti diversi l'uno dall'altro, con stile presi di qua e di la cercando la strada giusta. Così a Febbraio poi abbiamo deciso di dare luce al materiale composto, andando a registrare i primi 3 pezzi composti assieme che andranno cosi poi a dare forma ad Undead Abyss.rnNon saprei come commentare quest ultimo lavoro, è stato tutto così veloce. In giro di un mese abbiamo composto, registrato, trovato la label e avevamo pronto l'artwork! E' stato molto surreale, passare anche alle voci per la prima volta e riuscire a registrare il basso oltreoceano. Credo che al momento sia stato il lavoro meglio riuscito in ogni senso! Veloce ed indolore!

La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

Nel 2018 in ogni campo del metal estremo è dura.rnPuoi magari spremerti per un riff che poi in mezzo secondo qualcuno ti smonta con "è plagiato".rnDiciamo che si, spesso e volentieri siamo sempre li, i riff e i tempi sono quelli (soprattutto nel Thrash Metal).rnMa devo dire che il Death Metal sta prendendo diverse forme interessanti a varie, gruppi come Morbus Chron (RIP) e Horrendous hanno tirato fuori del materiale valido e "diverso" differenziandosi dalla solita massa!rnSinceramente noi suoniamo il DM "marcio" se vogliamo chiamarlo così, come già detto ci inspiriamo alla scena primi anni 90 americana.rnNon crediamo di avere qualcosa di diverso dagli altri gruppi, ma sicuramente come suoni ci sganciamo e differenziamo si. Abbiamo sempre avuto in tutte e 3 le release suoni "originali" e tetri.rnAl momento in Italia, ora che ci penso siamo abbastanza distaccati dagli altri gruppi che ci propongono, abbiamo sonorità e uno stile più oscuro e basso.

Cosa pensate del panorama underground nazionale?

Beh credo che negli ultimi anni la scena stia andando più che bene, ci sono un sacco di gruppi validi che buttano fuori dell' ottimo materiale grazie anche a labels italiane che stanno spingendo con la distribuzione estera.rn

La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

Cancellare assolutamente nulla e ricordare TUTTO quello che ci ha portato a continuare e a spingere!

Come giudicate il veicolo Internet per la promozione della scena musicale?

Eh, qui potrei scriverti un papiro ma voglio farla corta ahah.rnInternet ha i suoi pro come i suoi contro. Sicuramente aiuta un sacco qualunque grande o piccolo gruppo che sia ad emergere dal suo paese, con recensioni e interviste in ogni parte del globo, permette di sponsorizzare e pubblicizzare il gruppo sui vari socials e a fare sentire la propria musica.rnPoi ovviamente come tutti sappiamo ora abbiamo un sacco di piattaforme come bandcamp e Spotify che a parer mio sono un po il "cancro" per un musicista/artista. Ti permette di ascoltare e a volte a scaricare la musica gratuitamente... questo significa vendite CD non se ne vedono.. Niente vendita cd quindi nessun entrata per l'artista dopo le fatiche fatte per crearlo.

Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

Io non so gli altri, ma chi mi conosce SA BENE che ultimamente sputtano ogni singolo centesimo per supportare un gruppo.rnSinceramente non so quanti dischi compro ogni mese, so per certo che ogni singola demo americana di qualche gruppo americano sconosciuto, io ce l'ho. Adoro il materiale che sta uscendo li ultimamente, gruppi come Fetid, Mortiferum, Cauterized, Cavurn, Ensepulcher e così via sono diversi gruppi dove noi Sepolcro ci sentiamo più sintonizzati anzichè la scena Europea.rnVivendo comunque ancora con i miei, mia madre mi ha più volte minacciato di buttarmi fuori se vede arrivare altri pacchi (per questo ora tutti i miei pacchi dalle labels rimangono ferme alle poste ed io vado a ritirarli ahah).

Cosa vuole fare il vostro gruppo da grande?

Sicuramente continuare e non mollare, registrare più materiale possibile e magari suonare a qualche fest estero.

Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

Voglio ringraziarvi per averci dato questo spazio per presentarci.rnRimanete sintonizzati alla pagina facebook Sepolcro perchè di notizie ne abbiamo davvero tante e sarà un 2018 più marcio che mai!!rnUndead Abyss uscirà in pro tape limitata a 100 copie sotto la Unholy Domain Records a maggio, affrettatevi a fare il preorder prima che finiscano!!!rnStay Death, Stay Rotten.rnrn-Hannes

Intervista di Jerico Articolo letto 314 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.